Luigi Guarino – Unnecessary Introspection

L’interiorità frammentata e il vuoto dell’anima nelle opere di Luigi Guarino
Il 16 maggio 2013 vernissage della mostra curata da Ilario D’Amato “Unnecessary Introspection”, la complessità della natura umana attraverso i lavori del giovane e talentuoso artista napoletano

La complessità dell’animo umano rappresentata attraverso elementi figurativi inseriti in spazi vuoti e monocromi, dai colori forti e vivaci, figure prive di ogni riferimento materiale, poste in modo da poter contemplare se stesse e la contemporaneità, dilaniata dal vuoto interiore e dalla mancanza di spiritualità.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *